Google genera business per se stesso, ma è un male?

Google genera business per se stesso, ma è un male?

Il primo compito di Google è di generare business per se stesso. La conseguenza delle attività di Google è quella di essere visitati da navigatori veramente interessati ai nostri prodotti e ai nostri servizi: e quando ci ricapita più!

Per mantenere il proprio business, Google deve rispondere in modo pertinente alle continue richieste dei navigatori, fornendo indirizzi di siti web con contenuti di valore adeguati alla richiesta.

E' per questo motivo che Google non fa sconti a nessuno, è complesso per tutti allo stesso modo.

Dalla guida di Google alcune preziose indicazioni sulla ricerca:

  1. La ricerca in una frazione di secondo [scarica l'infografica]
  2. Gli operatori di ricerca
  3. Punteggiatura e simboli nella ricerca

 

La ricerca in una frazione di secondo

 

Ricerca in una frazione di secondo

1 - Prima della ricerca

 

La storia di una query di ricerca inizia molto prima della digitazione in Google.
Utilizziamo software automatici, noti come web crawler o spider, che cercano pagine web da inserire poi nei risultati di ricerca di Google. Il software di Google memorizza i dati relativi a queste pagine nei Data Center. Il Web è come un libro con miliardi di pagine e il nostro compito è indicizzarlo.

  • Il nostro indice supera ampiamente 100 milioni di gigabyte.
  • Finora abbiamo dedicato oltre 1 milione di ore di elaborazione allo sviluppo dell'indice.

 

2 - Durante la ricerca

 

È quando digiti una ricerca che l'algoritmo di Google inizia a reperire le informazioni che stai cercando.

  • Per darti risultati, la query di ricerca viaggia in media per 2400 chilometri (e nel percorso può raggiungere diversi centri dati sparsi nel mondo), a una velocità prossima a quella della luce: centinaia di milioni di chilometri orari.
  • Mentre digiti la query iniziano a essere visualizzate previsioni delle possibili ricerche e i relativi risultati, senza dover premere Invio. Così risparmi tempo e individui la tua risposta il prima possibile. Questo è ciò che chiamiamo Google Instant.

 

 

 

3 - Ranking

 

L'algoritmo esamina la query e utilizza oltre 200 segnali per decidere quali tra milioni di pagine e contenuti costituiscano le risposte più pertinenti. Google perfeziona gli algoritmi di ranking grazie a più di 500 ottimizzazioni all'anno.

  • Attualità dei contenuti su un sito web
  • Numero di altri siti web che rimandano a un determinato sito e l'autorevolezza di tali link
  • Parole nella pagina web
  • Sinonimi delle parole chiave della ricerca
  • Controllo ortografico
  • Qualità dei contenuti del sito
  • URL e titolo della pagina web
  • Se il risultato migliore è una pagina web, un'immagine, un video, un articolo, un risultato personale e così via
  • Personalizzazione
  • Risultati consigliati da persone che conosci

 

4 - Risultati

 

I risultati vengono visualizzati nella pagina in ordine di pertinenza.

Altre statistiche:

  • Ogni giorno vengono eseguiti miliardi di ricerche su Google.
  • Dal 2003 Google ha risposto a 450 miliardi di nuove query uniche, ricerche mai viste prima.
  • Il 16% delle ricerche eseguite ogni giorno è nuovo.

 


Operatori di Ricerca

Per restringere i risultati in Google è possibile utilizzare degli operatori di ricerca. Gli operatori di ricerca sono parole e simboli che hanno lo scopo di rendere la tua ricerca molto precisa

Nota: utilizzando un operatore di ricerca non devono essere aggiunti spazi tra l'operatore stesso e la frase di ricerca. Per esempio:

 

  • site:miosito.it è corretta;
  • site: miosito.it non è corretta.

Ecco la lista degli operatori di ricerca messi a disposizione da Google:

 

Ricerca di una parola
o di una frase esatta:
" "
La parola o la frase, esattamente come viene scritta tra le virgolette, viene ricercata tra le pagine del web.

Esempio: "quel ramo del lago di Como"
Esclusione di una parola:
-ricerca
Se vogliamo escludere una parola o un sito dalla ricerca, aggiungiamo un trattino - prima della parola o del comando site.

Esempio: colore maggiolino -auto
Verranno trovate le parole colore e maggiolino (separate) e verranno escluse le ricerche della parola auto.

Esempio: informatica -site:wikipedia.org
Verrà ricercata la parola informatica escludendo dalla ricerca il sito wikipedia.org
Ricerca all'interno di
un sito o di un dominio:
site:
Vengono visualizzati soltanto i risultati relativi a siti o a domini specifici.

Ad esempio, puoi trovare tutte le menzioni di "olimpiadi" sul sito web del quotidiano La Stampa o su qualsiasi sito con dominio .gov.

olimpiadi site:lastampa.it 
olimpiadi site:.gov
Ricerca di pagine che
rimandano a un URL:
link:
Consente di trovare pagine che rimandano a una pagina specifica.

link:google.com
Vengono trovate tutte le pagine che rimandano a google.com.
Ricerca di pagine simili
a un determinato URL:
related:
Consente di trovare siti simili a un URL che conosci. Se cerchi siti correlati a Time.com, troverai altri siti di pubblicazione di notizie che potrebbero interessarti.

Esempio: related:time.com
Completamento:
*
Aggiungi un asterisco all'interno di una ricerca come segnaposto per tutti i termini sconosciuti o carattery jolly.
Utilizza l'asterisco in combinazione con le virgolette per trovare varianti della frase esatta o per ricordare parole al centro della frase.

Esempio: "un * risparmiato è un * guadagnato"
Ricerca di una parola
o un'altra:
OR
Potremmo tradurre l'operatore OR con "oppure". Definendo allora una serie di parole la ricerca troverà una di queste parole oppure (OR) un'altra. Senza l'operatore OR, in genere nei risultati vengono visualizzate soltanto le pagine contenenti entrambi i termini.

Esempio: luogo coppa del mondo 2014 OR 2018
Ricerca di un intervallo
di numeri:
..
Separa i numeri con due punti senza spazi (..) per visualizzare risultati contenenti i numeri compresi in un determinato intervallo di valori come date, prezzi e misure.

Esempio: Fotocamera € 50..€ 100
Ricerca di informazioni
su un sito:
info:
Consente di ricevere informazioni su un URL, incluse la versione della pagina memorizzata nella cache, pagine simili e pagine che rimandano al sito.

Esempio: info:google.com
Visualizzazione di una
versione di un sito
memorizzata nella cache:
cache:
Consente di visualizzare l'aspetto di una pagina in occasione dell'ultima scansione del sito da parte di Google.

  Esempio: cache:washington.edu

 


Punteggiatura e simboli nella ricerca

Nelle ricerche di Google, la maggior parte della punteggiatura viene ignorata, tranne per i segni ed i simboli che riportiamo di seguito che sono riconosciuti da Google e hanno il compito di modificare i termini di ricerca.

 

+
Ricerca di informazioni come il gruppo sanguigno [AB+] o di una pagina Google+ come [+Chrome]
@
Ricerca di tag nei social network, come [@google]
&
Ricerca di concetti e frasi strettamente correlati, come [A&F]
%
Ricerca di un valore percentuale come [40% di 80]
$
Indicazione di prezzi, come [nikon $400]
#
Ricerca di argomenti del momento indicati da cancelletto, come [#viveresenzagoogle]
-
Utilizzato per indicare che le parole sono strettamente correlate tra loro, come [ristorante-pizzeria]
_
Utilizzato per collegare due parole, come [part_time]. I risultati della tua ricerca troveranno questa coppia di parole collegate (parttime) o collegate dal trattino basso ((part_time).

Anche se i simboli appena indicati sono supportati, questo non significa che i risultati siano sempre migliori se li inserisci nei termini di ricerca.


In casi come questi, ricorda che è sempre possibile visualizzare i risultati suggeriti per la ricerca senza punteggiatura e verificare se tali risultati ti sembrano più utili.

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Ricerca

Iscriviti al blog

Ultimi articoli

Non stiamo parlando di un ponte fisico, ma della Joomla! World Conference che si terrà a Roma a Novembre.

Vi racconto l'evento su SEO (search engine optimization) e i principali CMS per la gestione dei contenuti dei siti web.

Venerdì 5 maggio è ufficialmente partito il nuovo Capitolo BNI Gheppio, un team di imprenditori e professionisti.

Il 29 Aprile ho superato l'esame per ottenere la certificazione di Google riguardante i siti web per dispositivi mobili.

Facebook