I 6 elementi di una newsletter promozionale

I 6 elementi di una newsletter promozionale

 

Alcuni degli elementi essenziali che devono essere sempre presenti in una e-mail promozionale sono comuni anche alle newsletter di informazione, mentre altre sono caratteristici di questo tipo di e-mail o assumono particolare valore per l’obiettivo da raggiungere.

 

  1. L’offerta speciale. Ovviamente vi deve essere un’offerta speciale, che sia costituita da uno sconto percentuale, un prodotto in omaggio o le spese di spedizione gratuite l’importante è che sia ben definita e che il cliente non riceva brutte sorprese una volta seguiti i link all’interno della mail.
  2. La scadenza. Non fornire una scadenza precisa, e possibilmente ravvicinata, indebolisce il messaggio dell’offerta e non crea l’idea di essere in procinto di perdere un’occasione. La mail sebbene interessante potrebbe essere accantonata con l’idea di riprenderla in un secondo momento per essere poi persa in mezzo al mare di mail che ognuno di noi riceve tutti i giorni.
  3. I social network e la condivisione. Rendere facilmente condivisibile il messaggio e stimolare la viralità è sicuramente importante per ogni tipo di comunicazione, ma assume una valenza maggiore per quei messaggi che come le promozioni hanno una validità breve nel tempo e quindi devono essere massimizzati nel più breve tempo possibile.
  4. Collegamenti. Potrebbe sembrare banale, ma è essenziale inserire i collegamenti verso una pagina dedicata all’offerta evidenziati da una chiara indicazione su cosa il cliente volete che faccia “call to action”.
  5. Informazioni sull’iscrizione e la disiscrizione. Il cliente potrebbe volersi disiscrivere o il potenziale cliente che non ha ancora comprato, ma mesi prima si era iscritto e non lo ricorda potrebbe voler sapere perché riceve quelle comunicazioni, anche se sembrano controproducenti questi informazioni sono importanti per dare prova della propria professionalità e anche per evitare azioni peggiori come la segnalazione come spam.
  6. L’oggetto. E’ molto importante nell’opera di convincimento del cliente per ottenere l’apertura della mail, è consigliabile che non sia più lungo di 5-7 parole e che rappresenti in modo invitante il contenuto della mail.

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Ricerca

Iscriviti al blog

Ultimi articoli

Non stiamo parlando di un ponte fisico, ma della Joomla! World Conference che si terrà a Roma a Novembre.

Vi racconto l'evento su SEO (search engine optimization) e i principali CMS per la gestione dei contenuti dei siti web.

Venerdì 5 maggio è ufficialmente partito il nuovo Capitolo BNI Gheppio, un team di imprenditori e professionisti.

Il 29 Aprile ho superato l'esame per ottenere la certificazione di Google riguardante i siti web per dispositivi mobili.

Facebook